Shadowbox Effect Eclissi del Mondo

Translate

giovedì 27 agosto 2015

Misterioso corpo celeste visibile su Google Sky: il web si scatena e ipotizza Nibiru

Un corpo celeste visibile in una sezione di Google Sky manda in delirio i fan di Sitchin.


È possibile che un pianeta al di là del sistema solare possa avere un'orbita che gli permetta di approssimarsi al nostro sole ogni 3600 anni? Assolutamente no per la scienza, però è quanto riportato nelle tavole sumeriche secondo lo scrittore che ha reso famoso Nibiru, Zecharia Sitchin. Secondo la sua traduzione, un'antica civiltà, proveniente da questo pianeta, avrebbe colonizzato la Terra milioni di anni fa. Stando alla versione dello scrittore, Nibiru sarebbe situato dietro il pianeta Plutone, con una lunghissima orbita ellitica, e raggiungerebbe il sistema solare ogni 3600 anni. Naturalmente, Sitchin ha dato la sua versione dei fatti, che gli accademici, oltre a ritenere impossibile, non prendono nemmeno lontanamente in considerazione. Continua a leggere

martedì 25 agosto 2015

Testimone dichiara di essere stato visitato dai 'Men in Black' dopo vari avvistamenti UFO

Un film documentario sugli UFO, Australien Skies, uscirà la prossima settimana con incredibili testimonianze.

Un nuovo film-documentario, Australien Skies, sarà proiettato in Australia la prossima settimana. Si tratta di un documentario basato su cose inspiegabili, viste e documentate da varie persone che hanno passato molto tempo osservando il cielo. Il regista Don Meers, afferma di averlo fortemente voluto realizzare, nel tentativo di riuscire a comprendere il fenomeno UFO: 'il primo obiettivo del film è vedere se siamo in grado di capire cosa realmente sta accadendo, il secondo obiettivo è capire cosa sono questi oggetti, e come terzo obiettivo, voglio vederne uno da vicino', racconta. Uno dei protagonisti del documentario è Damien Nott, un ufologo qualificato che afferma di aver documentato oltre 2000 avvistamenti UFO. Continua a leggere

lunedì 24 agosto 2015

UFO sulla superficie della Luna in una serie di video in alta definizione

Misteriosi oggetti scuri ripresi in alta definizione volano nei pressi della Luna.

Da sempre al centro dell'attenzione, sia per scienziati e astronauti, sia per i teorici della cospirazione, la Luna continua ad esercitare una certa influenza, oltre che sulle maree, nell'immaginario collettivo. Molti sono stati i casi di stranezze e oggetti non identificati riportati sulla superficie del nostro satellite che hanno fatto discutere. Questa volta, una serie di video postati su Youtube nell'ottobre 2014, e diventati solo recentemente virali grazie ad un articolo apparso sulla testata inglese 'The Mirror', mostrano oggetti non identificati volare nei pressi del satellite. Gli UFO sono stati ripresi da un cameraman esperto, con il nickname di Crrow777, che ha trascorso vari giorni a filmare il cielo, documentando la sua scoperta. Continua a leggere

Misteri da Marte: una foto targata NASA di un probabile UFO crash accende il web

Un oggetto precipitato nella pianura di Elysium ha scatenato un acceso dibattito tra gli studiosi di UFO.

Il Pianeta Rosso, torna ad infiammare le reti sociali e il mondo del web in generale, con una nuova controversa immagine proveniente dagli archivi della NASA. Da quando la sonda Viking-1 atterrò sulla superficie del pianeta nel 1975, Marte ci ha regalato straordinarie immagini, alcune delle quali certamente misteriose, che continuano ad essere molto discusse. Questa volta, a catturare quella che è stata definita come una foto 'impressionante', è stata la sonda Mars Reconnaissance Orbiter(RMO), che secondo i cacciatori di UFO, mostrerebbe un UFO crash, ovvero, un oggetto non identificato precipitato sul pianeta. Stando a quello che dicono gli esperti, di qualunque natura sia l'oggetto, si sarebbe schiantato sul Pianeta Rosso tra febbraio del 2012 e giugno 2014. Gli scienziati della NASA stanno ancora cercando di stimare le dimensioni del misterioso oggetto caduto nella pianura Elysium. Continua a leggere

venerdì 21 agosto 2015

La mitica isola di Atlantide potrebbe essere stata situata in Sardegna?

Secondo alcuni scienziati italiani, Atlantide sarebbe esistita realmente ed era situata in Sardegna.



Scienziati italiani hanno presentato una nova ipotesi sul probabile sito di Atlantide. La Sardegna, nel 1175 a.C, sarebbe stata colpita da un meteorite e posteriormente da uno tsunami, avvenimenti che avrebbero ispirato Platone per la mitica Atlantide. Ancora una volta, viene riaperto l'infinito dibattito sull'esistenza dell'isola più famosa di sempre, con una civiltà soprendendemente avanzata che, secondo alcune ipotesi, fu sommersa dal mare. Questa volta a riaccendere la fiamma è stato Sergio Frau, uno dei fondatori di 'Repubblica' e studioso, da oltre 10 anni, di tutto ciò che è relazionato ad Atlantide. Secondo il suo parere, l'isola era situata ad un estremo della Sardegna e fu sommersa in seguito ad una serie di catastrofi naturali. Continua a leggere

giovedì 20 agosto 2015

Uomo messicano attaccato da un UFO durante un tentativo di 'abduction'

Francisco Acosta Tostado, 68 anni, afferma di essere caduto dalla sua bici per scappare da un tentativo di rapimento alieno.



L'incredibile storia di un uomo messicano di terza età, Francisco Acosta Tostado, travolto da un UFO mentre stava tranquillamente passeggiando con la sua bicicletta nella zona di Faisan, appartenente al municipio di Paso Ovejas, nello stato di Veracruz, ha catturato l'attenzione dei media e del mondo. L'incredibile avvenimento è accaduto presso la strada statale Salmoral. L'uomo è stato trovato ferito sul ciglio della strada, in uno stato mentale confusionario, e continuava a ripetere che un UFO lo aveva attaccato con l'intenzione di rapirlo. Continua a leggere

martedì 18 agosto 2015

Geologo russo: una antica civiltà non umana ha vissuto sulla Terra milioni di anni fa

Il geologo Alexander Koltypin dichiara di aver trovato prove di una civiltà anteriore a quella umana.

Il dottor Alexander Koltypin, geologo di professione, afferma di aver trovato le prove di un'antica civiltà non umana. Sembra infatti che nella Phrygian Valley, al centro della Turchia, ci siano tracce di antiche "macchine" artificiali, risalenti dai 10 ai 14 milioni di anni fa, che secondo Koltypin, sarebbero state lasciate da una civiltà non umana. Lo scienziato, direttore del Natural Science Scientific Research Centre di Mosca, è tornato di recente da un viaggio nel sito, in Anatolia, e descrive queste tracce incredibili, come solchi realizzati con compatta cenere vulcanica. Continua a leggere